Sei alla ricerca di informazioni sulla dermatite seborroica del cuoio capelluto?

Per dermatite seborroica intendiamo una forma di eczema o infiammazione della cute causata solitamente da una produzione eccessiva di sebo da parte delle ghiandole sebacee e da una crescita eccessiva di un lievito presente nel microbioma,  Malassezia furfur.

I sintomi per riconoscere la malattia sono diversi e i fattori che possono scatenarla variano da persona a persona. Vediamo insieme come riconoscere la dermatite seborroica del cuoio capelluto e quali sono i possibili rimedi per contrastarla.

Tutto quello che devi sapere sulla dermatite seborroica che colpisce il cuoio capelluto

Dalle cause della dermatite seborroica alle possibili manifestazioni, entriamo ora nello specifico e vediamo tutto ciò che c’è da sapere su questa patologia.

Che cos’è la dermatite seborroica?

Prima di entrare nel vivo del nostro approfondimento, diamo una prima definizione della dermatite seborroica e delle sue principali caratteristiche.

Come abbiamo accennato, per dermatite seborroica del cuoio capelluto intendiamo un’infiammazione delle ghiandole sebacee, che provoca una sorta di eczema sulla cute.

Questo disturbo può colpire anche altre parti del corpo: si parla di dermatite seborroica sul viso e sul corpo, in particolare nelle zone in cui sono presenti ghiandole sebacee, come l’inguine, le sopracciglia, le ascelle e il torace.

Si tratta di una patologia piuttosto diffusa ma sottodiagnosticata: secondo le statistiche, ne soffre circa il 4% della popolazione adulta. Nei neonati, le manifestazioni di dermatite seborroica sono definite crosta lattea.

Cause e sintomi

Le cause della dermatite seborroica possono essere diverse e relative a diverse aree di influenza. Tra i fattori più accreditati, menzioniamo:

  • Cause ereditarie: la dermatite seborroica è più frequente in pazienti che hanno la malattia nella loro storia familiare;
  • Cause psicologiche: forti traumi o disagi possono generare una vera e propria dermatite da stress;
  • Cause infettive: la presenza di un particolare lievito,  Malassezia furfur, innesca le reazioni cutanee tipiche della dermatite seborroica;
  • Cause biologiche, legati a un malfunzionamento delle ghiandole sebacee. In particolare, la seborrea (ipersecrezione sebacea) e il sebo degradato possono incidere molto nello sviluppo della patologia.

Parlando di segni di dermatite seborroica, possiamo riscontrare tra i più frequenti:

  • Prurito;
  • Desquamazione cutanea, crosticine e croste in testa;
  • Arrossamento della cute;
  • Forfora grassa persistente.

È importante sottolineare che non esiste alcuna correlazione immediata tra dermatite seborroica e caduta capelli: talvolta, però, il prurito continuo che genera la dermatite può portare ad un danneggiamento del capello, che può cadere più facilmente.

Altrettanto importante è ribadire che la dermatite seborroica del cuoio capelluto non è affatto contagiosa e non è sintomo di scarsa igiene personale.

Dermatite seborroica: rimedi

Una volta diagnosticata la patologia, le cure previste devono essere studiate ad hoc per il paziente, analizzando a fondo le cause del disturbo.

Come abbiamo detto, la dermatite seborroica può dipendere da moltissimi fattori ed è fondamentale che lo specialista individui la natura della manifestazione cercando di agire sulle cause.
Pur essendo una patologia che tende a cronicizzarsi, spesso è utile adottare uno shampoo per dermatite seborroica specifico, volto a contrastare le manifestazioni della Malassezia furfur.
Tra gli accorgimenti fondamentali per trattare e limitare gli effetti della dermatite seborroica del cuoio capelluto, ti consigliamo di:

  • Rivolgerti ad uno specialista al più presto: se noti delle manifestazioni sospette del cuoio capelluto, non optare per soluzioni fai da te, perché potresti peggiorare la situazione. Chiedi un consulto ad un dermatologo per avere la soluzione più adatta alle tue esigenze;
  • Evita di cedere al prurito e di lesionare ulteriormente il cuoio capelluto, causando croste che potrebbero infettarsi;
  • Non utilizzare detergenti o soluzioni aggressive per trattare i capelli e, come tinture, meches o shatush.

Se pensi di essere affetto da dermatite seborroica del cuoio capelluto, rivolgiti al nostro Studio: ti aspettiamo a Roma, in via Cola di Rienzo 212.

Se desideri richiedere un appuntamento, inviaci una mail su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama lo 0645471658


Ultime

Dermoscopia e lenti Dermlite: di cosa si tratta?

 

La dermoscopia (o dermatoscopia o epiluminescenza) è l’analisi delle lesioni cutanee tramite dermatoscopio. Il dermatoscopio è lo strumento che serve allo specialista per poter osservare meglio le strutture cutanee superficiali.

Scopri subito a cosa serve sottoporsi a una dermoscopia e perchè farlo.

Nei e melanoma: come distinguere un comune neo da uno a rischio

 

Nei e melanoma è un binomio in stretta correlazione, da monitorare continuamente perché è proprio nell’auto-esame della pelle e nell’individuazione di nei atipici che risiede la principale forma di prevenzione.

Pelle e inquinamento: come proteggersi

Noti la pelle più secca e più spenta? I tuoi capelli tendono a cadere? Sai che l'inquinamento ambientale condiziona la salute della pelle e dei tuoi capelli? Scopri subito come proteggerti e conosci più a fondo lo stretto legame che c'è tra pelle e inquinamento!