Sei alla ricerca di informazioni sui tipi di alopecia e sulle cause della perdita di capelli?

In questo articolo ti parleremo delle cause dell'alopecia e delle due forme di alopecia più diffuse: areata e androgenetica.

Con il termine medico alopecia intendiamo il disturbo legato alla perdita di capelli o peli in zone anatomiche in cui dovrebbero essere presenti.

Esistono diversi tipi di alopecia, che possono avere origini diverse legate a fattori ereditari o acquisiti.

Vediamo ora che cosa sono l'alopecia areata e l'alopecia androgenetica, quali sono i fattori scatenanti e i possibili rimedi a questa patologia.

Cause, sintomi e come riconoscere l'alopecia

Entriamo ora nel vivo della nostra guida ed esaminiamo tutto ciò che è legato al tema dell'alopecia femminile e maschile, soffermandoci sulle due forme più comuni di questo disturbo.

Che cos'è l'alopecia

Come abbiamo accennato, per alopecia intendiamo quel processo di diminuzione della qualità e della quantità di capelli o la loro scomparsa.

A differenza della caduta di capelli stagionale, l'alopecia è una vera e propria malattia che non dipende da fattori ambientali o stagionali.

Parlando di alopecia e cause, queste possono essere identificate in quattro aree generali:

  • Cause genetiche;
  • Cause immunologiche, legate ad esempio a malattie autoimmuni come la tiroidite;
  • Cause nutrizionali, legate a carenze alimentari o malattie come l'anemia;
  • Cause psicologiche, che possono provocare alopecia da stress.

I sintomi e la manifestazione della malattia può avvenire in modo diverso, a seconda del tipo di alopecia da cui si è affetti.

Alopecia areata

L'alopecia areata è una patologia caratterizzata da una perdita dei capelli o di altri peli del corpo che si manifesta tipicamente a chiazze glabre o aree, da cui deriva il nome.

Per quanto riguarda le cause di questa malattia, il quadro non è ancora molto definito. Secondo le ipotesi mediche più accreditate, l'alopecia areata ha origini immunologiche: il nostro sistema immunitario, in maniera anomala, agisce e danneggia i follicoli piliferi, che vengono percepiti come corpo estraneo.

Oltre all'ipotesi immunologica, sembra che la componente genetica abbia un ruolo importante nell'insorgenza della malattia, che tende a colpire soggetti con una storia familiare in cui compare l'alopecia.

In base alle sue manifestazioni, possiamo distinguere diverse tipologie di alopecia areata:

  • Alopecia Areata monolocularis, che colpisce un unico punto del cuoio capelluto;
  • Alopecia Areata multilocularis, che si manifesta in zone multiple del cuoio capelluto;
  • Alopecia Totale, che si estende a tutto il cuoio capelluto;
  • Alopecia Universale, che fa riferimento ad un'assenza totale di capelli e peli corporei;
  • Alopecia Barbae o alopecia della barba, esclusivamente maschile;
  • Alopecia Areata Ophiasis, limitata a regioni periferiche del cuoio capelluto, come la zona posteriore del capo da orecchio a orecchio e/o la regione occipitale e temporale.

Per il trattamento dell'alopecia areata possono essere somministrate terapie ormonali o non ormonali, a seconda della gravità della manifestazione.

Ad ogni modo, la diagnosi e la cura devono essere valutate esclusivamente da un medico specialista, che saprà individuare la soluzione più giusta per il tuo disturbo.

Alopecia androgenetica

L'alopecia androgenetica, comunemente nota come calvizie, è la più diffusa tra i tipi di alopecia, in quanto si manifesta nella vita di circa il 70% degli uomini e il 40% delle donne.

All'origine di questa malattia c'è l'effetto degli ormoni androgeni nei bulbi dei capelli, che ne subiscono gli effetti provocando la calvizie.

Nell'uomo l'alopecia androgenetica inizia con la perdita dei capelli sopra le tempie e al vertice. Con l'avanzare della patologia, viene mantenuta una striscia di capelli ai lati e nella parte posteriore della testa. In questo caso possiamo parlare di “corona ippocratica”, che raramente si trasforma in una calvizie completa.

Nella donna l'alopecia androgenetica causa un diradamento diffuso senza recessione dell'attaccatura e, anche in questo caso, il fenomeno dell'alopecia totalis si manifesta raramente.

Per quanto riguarda la cura della patologia, esistono diversi farmaci in grado di trattare l'alopecia androgenetica.

Anche in questo caso, ribadiamo che prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento è necessario un consulto medico.

La perdita dei capelli può causare uno stato di ansia e stress, ma questo non deve portarti a prendere decisioni impulsive o ad ascoltare dicerie sul trattamento di questo disturbo.

Se desideri ricevere un parere medico sulla salute dei tuoi capelli e sui tipi di alopecia esistenti, rivolgiti al nostro Studio: ti aspettiamo a Roma, in via Cola di Rienzo 212.

Per ulteriori informazioni o per fissare un appuntamento, scrivici una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamaci allo 06/45471658.


Ultime

Dermoscopia e lenti Dermlite: di cosa si tratta?

 

La dermoscopia (o dermatoscopia o epiluminescenza) è l’analisi delle lesioni cutanee tramite dermatoscopio. Il dermatoscopio è lo strumento che serve allo specialista per poter osservare meglio le strutture cutanee superficiali.

Scopri subito a cosa serve sottoporsi a una dermoscopia e perchè farlo.

Nei e melanoma: come distinguere un comune neo da uno a rischio

 

Nei e melanoma è un binomio in stretta correlazione, da monitorare continuamente perché è proprio nell’auto-esame della pelle e nell’individuazione di nei atipici che risiede la principale forma di prevenzione.

Pelle e inquinamento: come proteggersi

Noti la pelle più secca e più spenta? I tuoi capelli tendono a cadere? Sai che l'inquinamento ambientale condiziona la salute della pelle e dei tuoi capelli? Scopri subito come proteggerti e conosci più a fondo lo stretto legame che c'è tra pelle e inquinamento!