Per permettere questa azione, il dermaroller o il dermapen sono gli strumenti designati: dotati di minuscoli aghi, sono in grado di creare migliaia di micro perforazioni (invisibili ad occhio nudo) dell’epidermide e degli strati superiori del derma. Ciò provoca una reazione della cute producendo altro collagene.

Ma vediamo insieme nel dettaglio che cos’è il microneedling viso e in che modo questa tecnica può aiutarti ad eliminare le imperfezioni cutanee.

Che cos’è e a cosa serve il microneedling viso

Dallo svolgimento di questa procedura ai risultati, ecco una serie di informazioni utili relative al needling viso.

LEGGI ANCHE – Filler acido ialuronico labbra: che cos’è e a cosa serve

Cos’è il needling medico

Prima di entrare nello specifico della nostra guida, definiamo che cos’è un needling medico e quali sono i benefici legati a questa tecnica.

Come abbiamo accettato, il needling viso è una tecnica di ultimissima generazione che consente di eliminare imperfezioni cutanee come cicatrici e segni dell’acne.

Il meccanismo è semplice: la cute viene stimolata attraverso delle microperforazioni con uno strumento apposito, dotato di aghi piccolissimi. Dopo questa stimolazione, la cute reagisce alle lesioni producendo nuovo collagene ed elastina che aiuteranno la rigenerazione dei tessuti.

Quando è utile

Il needling viso è un trattamento efficace contro inestetismi come:

  • Rughe superficiali
  • Cicatrici post acne
  • Danni da fotoinvecchiamento e macchie cutanee
  • Lassità cutanea.

Inoltre, il needling serve anche per trattare le smagliature.

Grazie all’azione del dermaroller, il trattamento needling viso provoca migliaia di micro lesioni invisibili che fanno si che il corpo per ripararsi, produca nuovo collagene ed elastina.

Come conseguenza naturale, le rughe saranno corrette e il trattamento avrà lunga durata, seguendo il percorso naturale d’invecchiamento.

Parlando di needling smagliature o cicatrici, i risultati ottenuti sono permanenti.

Come si svolge il trattamento

Il needling viso è una procedura semplice e poco invasiva.

Il needling medico viene eseguito direttamente in ambulatorio e non richiede anestesia totale. Al massimo viene utilizzato un anestetico topico in occlusione, da applicare sulla parte interessata circa un’ora prima del trattamento.

La seduta dura 15-20 minuti; in questo lasso di tempo, lo specialista passerà sulla cute il dermaroller per un certo numero di volte e seguendo un criterio direzionale.

Al termine della seduta verrà applicata una crema lenitiva. È bene ricordare che questo trattamento non richiede alcuna convalescenza: è possibile infatti riprendere le normali attività sin da subito, a patto di evitare l’esposizione diretta alla luce solare.

Risultati e controindicazioni

Il needling viso è un trattamento molto sicuro, che non genera effetti collaterali significativi.

Al massimo, gli effetti sono di natura temporanea: dopo il trattamento, infatti, la pelle può presentarsi piuttosto arrossata per due/sei ore. È possibile, in alcuni casi, che si verifichi un’edema o un micro sanguinamento, risolvibile naturalmente entro 2-5 giorni.

Per ottenere risultati concreti e duraturi occorre ripetere il trattamento più di una volta a distanza di un mese circa. A seconda della lesione da trattare, lo specialista saprà consigliarti al meglio e definire un ciclo di trattamento su misura per te.

Il buon esito del needling è osservabile tangibilmente già dopo 2-3 mesi, lasso di tempo necessario alla formazione di nuovo collagene.

Sei interessato a delle sedute di needling viso a Roma per rimuovere le imperfezioni del volto?

Rivolgiti al nostro studio: ti aspettiamo nella Capitale, in via Cola di Rienzo 212.

Per prenotare un appuntamento, inviaci una mail o chiamaci allo 06 45471658


Ultime

Terapia fotodinamica in daylight: di cosa si tratta

La terapia fotodinamica in daylight (DL-PDT) è una cura che utilizza la luce solare come fonte luminosa attivante il farmaco per il trattamento efficace delle cheratosi attiniche di grado lieve-moderato.

Si tratta di un metodo utile per prevenire i tumori della pelle causati dalla progressione della  cheratosi attinica. Scoprilo subito.

Invecchiamento della pelle: cronologico o fotoindotto?

L’invecchiamento della pelle non è uguale in tutte le aree del viso e del corpo. Le zone più esposte ai fattori ambientali – in particolare ai raggi UVA e UVB – reagiscono e invecchiano in maniera sostanzialmente diversa rispetto a quelle generalmente più riparate.

Scopri subito quali tipi di invecchiamento ci sono, da cosa dipendono e come intervenire.

Dermoscopia e lenti Dermlite: di cosa si tratta?

 

La dermoscopia (o dermatoscopia o epiluminescenza) è l’analisi delle lesioni cutanee tramite dermatoscopio. Il dermatoscopio è lo strumento che serve allo specialista per poter osservare meglio le strutture cutanee superficiali.

Scopri subito a cosa serve sottoporsi a una dermoscopia e perchè farlo.