Micosi delle unghie, cos'è e come si presenta

La micosi delle unghie o più comunemente chiamata onicomicosi, è una patologia frequente e consiste in un’infezione delle unghie causata dalla presenza di microrganismi chiamati miceti.

Non si tratta di un'infezione grave ma non bisogna assolutamente sottovalutarla poiché se portata agli estremi potrebbe essere causa di una rimozione chirurgica dell'unghia.

La micosi delle unghie è un problema che può affliggere sia uomini che donne, anche se statisticamente sono gli uomini ad essere più colpiti, e inoltre può essere contratta sia alle mani che ai piedi. Quest'ultimi hanno un'incidenza di casi nettamente maggiore a causa della quantità di umidità presente in questa zona rispetto ad altre parti del corpo.

Le infezioni micotiche alle unghie si presentano con un ingiallimento dell'unghia, il cambiamento della loro forma e della loro consistenza (ispessimento), la comparsa di macchie scure e lo sfaldamento progressivo.

Sintomi micosi, a cosa stare attenti

Il sintomo principale della micosi delle unghie è l'alterazione cromatica, di solito dal biancastro al giallino con la presenza, talvolta, di macchie nere o di colore scuro.

L'alterazione cromatica è unita all'indebolimento degli strati e dei tessuti dell'unghia che pian piano comincia a sfaldarsi fino a provocare in alcuni casi l’onicolisi (distacco completo dell'unghia).

Si possono riassumere così i sintomi della micosi alle unghie:

  • alterazione cromatica
  • perdita della lucidità
  • ispessimento
  • aumento della fragilità (con conseguente sfaldamento).

È necessario sottolineare che questa lista di sintomi potrebbe esser la stessa di altre infezioni, quindi rivolgiti ad un dermatologo che ti prescriverà gli esami adatti per scoprire di che infezione si tratta e come curarla.

Micosi delle unghie, come prevenirla

Per ogni tipo di infezione e malattia, la prevenzione risulta la chiave di volta per evitare sofferenza, dolore e imbarazzo.


Anche per la micosi è possibile fare prevenzione semplicemente stando attenti alle basilari norme igieniche sia per mani che per piedi:

  • lavarsi spesso mani e piedi
  • tagliare correttamente le unghie
  • indossare calze di tessuti naturali e non sintetici
  • cambiare le calze e le scarpe molto di frequente per non permettere ai miceti di proliferare
  • indossare ciabatte o scarpe nei luoghi pubblici come palestre o piscine
  • non condividere asciugamani o strumenti per pedicure con nessuno, la micosi delle unghie è infettiva e potresti contagiare qualcuno o essere contagiato
  • tenere sempre sotto controllo le malattie cutanee (psoriasi o micosi della pelle) e metaboliche (diabete o problemi circolatori).

Come curare la micosi delle unghie partendo dalle cause

Il corpo umano normalmente presenta dei funghi che vivono senza attaccare il nostro organismo e proliferano in luoghi caldi e umidi. Quando questi funghi, in presenza di situazioni particolari, prendono il sopravvento causano delle infezioni non letali ma che possono arrecare fastidio e dolore.

Le cause di questo improvviso proliferare dei funghi possono essere molteplici:

  • età avanzata (microcircolazione rallentata, crescita lenta dell'unghia e difese immunitarie molto più basse)
  • sudorazione eccessiva
  • piede d'atleta
  • diabete e altre malattie metaboliche
  • psoriasi e altre malattie cutanee
  • scarsa igiene
  • lesioni piccolissime a pelle unghie che non sono state curate a modo
  • predisposizione familiare.

La micosi delle unghie è molto semplice da individuare ma, come già detto, non deve essere assolutamente sottovalutata: una micosi mal curata porta ad un perseverare e un aggravarsi dei sintomi, un progressivo ingiallimento, fastidiose lesioni e dolori acuti, distacco dell’unghia.

Non aspettare, rivolgiti subito ad un medico: con un esame specifico della zona e del fungo portatore dell'infezione il dermatologo saprà darti la giusta cura e sarai così sicuro di non incorrere in spiacevoli conseguenze.

Se credi di aver contratto la micosi delle unghie e vuoi trovare una soluzione al problema rivolgiti al nostro studio dermatologico in via Cola di Rienzo 212, a Roma (zona Prati) oppure contattaci e prenota un consulto.


Ultime

Terapia fotodinamica in daylight: di cosa si tratta

La terapia fotodinamica in daylight (DL-PDT) è una cura che utilizza la luce solare come fonte luminosa attivante il farmaco per il trattamento efficace delle cheratosi attiniche di grado lieve-moderato.

Si tratta di un metodo utile per prevenire i tumori della pelle causati dalla progressione della  cheratosi attinica. Scoprilo subito.

Invecchiamento della pelle: cronologico o fotoindotto?

L’invecchiamento della pelle non è uguale in tutte le aree del viso e del corpo. Le zone più esposte ai fattori ambientali – in particolare ai raggi UVA e UVB – reagiscono e invecchiano in maniera sostanzialmente diversa rispetto a quelle generalmente più riparate.

Scopri subito quali tipi di invecchiamento ci sono, da cosa dipendono e come intervenire.

Dermoscopia e lenti Dermlite: di cosa si tratta?

 

La dermoscopia (o dermatoscopia o epiluminescenza) è l’analisi delle lesioni cutanee tramite dermatoscopio. Il dermatoscopio è lo strumento che serve allo specialista per poter osservare meglio le strutture cutanee superficiali.

Scopri subito a cosa serve sottoporsi a una dermoscopia e perchè farlo.