Le mani gelate sono un disturbo fastidioso che colpisce principalmente le donne, ma gli uomini non ne sono esenti. Il problema delle mani sempre fredde può verificarsi in estate, ma soprattutto in inverno, quando le temperature scendono drasticamente.

La causa di questo disturbo? Probabilmente è da ricercare nella microcircolazione. Vediamo ora quali sono i principali fattori che concorrono alla comparsa di mani e piedi freddissimi e cosa sono i geloni.

Quello che devi sapere su geloni e mani e piedi freddi

Dalle cause delle estremità fredde alle possibili soluzioni, ecco una serie di informazioni utili per contrastare la sensazione dell’avere sempre freddo a mani e piedi.

Cause delle mani fredde

Perché ho sempre le mani fredde? È questa la domanda che si pongono tutti quei soggetti che soffrono spesso di questo fastidioso inconveniente.

Parlando di mani sempre fredde e cause, nella stragrande maggioranza dei casi la problematica non è causata da gravi patologie.

In linea generale, avere le estremità del corpo fredde può essere ricondotto a disturbi del microcircolo.

Quando in inverno la temperatura esterna scende, le arterie che si trovano nelle aree periferiche del nostro corpo tendono a restringersi per non disperdere il calore corporeo. Per via di questa azione di vasocostrizione, mani e piedi tendono a ghiacciarsi.

Questo può succedere non solo in inverno: in estate, se entriamo in un locale climatizzato dove c’è un forte abbassamento della temperatura rispetto all’esterno, il fenomeno può ripetersi.

Se, da una parte, avere le mani fredde può essere un disturbo più o meno “innocuo”, alcune volte esso può essere sintomo di qualche problema più serio.

Tra le cause di mani sempre fredde possiamo menzionare:

  • Ipotiroidismo, ossia un’alterazione della ghiandola tiroidea che produce gli ormoni omonimi in quantità troppo basse;
  • Squilibrio ormonale;
  • Dieta e alimentazione sregolata;
  • Sistema immunitario indebolito.

Una menzione a parte relativa alle cause di mani e piedi freddissimi è il morbo di Raynaud, di cui parleremo nel prossimo paragrafo.

Fenomeno di Raynaud

La sindrome di Raynaud  è un’insolita patologia che colpisce i vasi sanguigni delle dita delle mani e dei piedi, provocando una restrizione dei vasi sanguigni.

Tale condizione si verifica soprattutto quando le temperature scendono o nei momenti di ansia e stress acuti.

I sintomi del fenomeno di Raynaud sono subito visibili: le punte delle dita diventano più scure e le unghie blu. A questo si associa anche un formicolio di mani e piedi.

Nel momento in cui il flusso del sangue ritorna regolare, le dita diventano rosse e il formicolio aumenta, tanto che si può arrivare a sentire caldo.

Il morbo di Raynaud può manifestarsi con diversi gradi di intensità, dalle forme più lievi a quelle più acute.

Se hai il sospetto di esserne affetto, non prendere iniziative “fai da te” e rivolgiti ad uno specialista dermatologo per un consulto.

Cosa sono i geloni

Dopo le cause delle mani sempre fredde, passiamo ora ad un altro disturbo del microcircolo frequente in inverno: i geloni.

Ma che cos’è un gelone? Per gelone intendiamo una reazione cutanea causata dal riscaldamento repentino dopo l'esposizione a temperature fredde. Noto in medicina anche come eritema pernio, i sintomi dei geloni si manifestano con una dolorosa infiammazione dei piccoli vasi sanguigni presenti nella pelle.

Il gelone, dunque, è causato da una reazione del corpo ad un cambio di temperatura repentino, che provoca sintomi come:

  • Arrossamento, dolore e prurito nella zona colpita;
  • Bruciore;
  • Cambiamento nel colore della pelle, che può passare dal rosso al blu scuro;
  • Possibili ulcere.

La cura dei geloni è a discrezione del medico dermatologo, che può indicarti la soluzione più adatta per il problema.

Prevenire i disturbi del microcircolo

Per prevenire i disturbi del microcircolo e le problematiche relative a mani sempre fredde e geloni, è utile seguire una serie di accorgimenti. Questi sono:

  • Coprire la pelle esposta;
  • Evitare lunghi periodi di esposizione al freddo;
  • Evitare  sbalzi repentini di temperatura;
  • Indossare guanti e indumenti in grado di trattenere il calore corporeo.

Per avere un consulto sui disturbi del microcircolo, se soffri di mani sempre fredde, geloni o sospetti il fenomeno di Raynaud, rivolgiti al nostro Studio: ti aspettiamo a Roma, in via Cola di Rienzo 212.

Per prenotare il tuo appuntamento, scrivici una mail su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama lo 06 45471658.


Ultime

Dermoscopia e lenti Dermlite: di cosa si tratta?

 

La dermoscopia (o dermatoscopia o epiluminescenza) è l’analisi delle lesioni cutanee tramite dermatoscopio. Il dermatoscopio è lo strumento che serve allo specialista per poter osservare meglio le strutture cutanee superficiali.

Scopri subito a cosa serve sottoporsi a una dermoscopia e perchè farlo.

Nei e melanoma: come distinguere un comune neo da uno a rischio

 

Nei e melanoma è un binomio in stretta correlazione, da monitorare continuamente perché è proprio nell’auto-esame della pelle e nell’individuazione di nei atipici che risiede la principale forma di prevenzione.

Pelle e inquinamento: come proteggersi

Noti la pelle più secca e più spenta? I tuoi capelli tendono a cadere? Sai che l'inquinamento ambientale condiziona la salute della pelle e dei tuoi capelli? Scopri subito come proteggerti e conosci più a fondo lo stretto legame che c'è tra pelle e inquinamento!