Nello specifico, il filler alle labbra consente sia di agire su un volume non soddisfacente per la paziente, sia sulle piccole rughe d’espressione legate a quell’area.

Vediamo ora nel dettaglio cosa sono i filler, cos’è l’acido ialuronico e come si svolge una seduta di filler acido ialuronico labbra.

Tecnica e trattamento degli inestetismi della bocca

Dalla definizione di acido ialuronico ai costi, ecco tutto quello che devi sapere sul filler labbra.

Che cos’è l’acido ialuronico

Prima di vedere nello specifico come funziona il filler acido ialuronico labbra, cerchiamo di capire che cos’è l’acido ialuronico e a cosa serve.

L’acido ialuronico è un glicosaminoglicano naturalmente prodotto dal nostro organismo, presente in tutti i tessuti connettivi umani (compreso l'intero spessore della pelle) e nella cartilagine.

Questa sostanza serve per mantenere l'idratazione e l'elasticità cutanea, dando allo stesso tempo protezione ai tessuti (assieme a collagene e fibre elastiche).

L’acido ialuronico viene utilizzato come sostanza prediletta per i fillers proprio per la sua completa biocompatibilità e per la sua sicurezza.

Esistono diversi tipi di acido ialuronico, riassumibili in due grandi famiglie:

  1.  Acido ialuronico di origine aviaria (tipo Hylaform)
  2. Acido ialuronico di origine batterica Streptococcus equi detto anche NASHA (Non-Animal Stabilized Hyaluronic Acid) (tipo Restylane o Juvederm)

In medicina estetica, viene utilizzato un gel incolore e trasparente composto da molecole incrociate di ialuronato.

Quando è utile il filler labbra

Come abbiamo detto, l’acido ialuronico è presente naturalmente nel nostro organismo, ma la sua produzione è soggetta all’avanzare del tempo.

Le iniezioni di acido ialuronico possono essere effettuate in diverse aree del corpo: ne sono un esempio i fillers acido ialuronico viso o i fillers acido ialuronico seno.

In questo caso, ci occuperemo del trattamento delle labbra, una parte del corpo particolarmente importante per le donne. Il filler acido ialuronico labbra è utile, ad esempio, per trattare:

  • Rughe e pieghette della bocca;
  • Mancanza congenita di volume alle labbra;
  • Perdita di volume causata dall'invecchiamento;
  • Asimmetrie tra labbro superiore e labbro inferiore.

Grazie al trattamento, è possibile ottenere labbra più morbide e definite, in piena armonia con i tratti del viso. Non è infatti intenzione dello specialista dare quell’effetto di “labbra rifatte” artificioso e innaturale: con i fillers labbra si possono ottenere risultati naturali e armonici.

Come funziona

Il trattamento a base di acido ialuronico alla labbra viene svolto in regime ambulatoriale e una seduta può durare dai 15 ai 30 minuti.

La prima cosa da fare è applicare una crema anestetica mezz’ora prima del trattamento, per limitare al minimo ogni fastidio. Se ti stai chiedendo se il filler labbra fa male, sappi che il dolore varia molto a seconda della biologia individuale, anche se si dovrebbe sentire al massimo un lieve fastidio.

Il filler a base di acido ialuronico viene poi iniettato dallo specialista nelle zone in cui bisogna conferire tono e volume, fino al raggiungimento del risultato desiderato.

Dopo ogni iniezione di acido ialuronico, il medico massaggia la parte trattata prima di proseguire con ulteriori applicazioni.

Se dopo il trattamento all’acido ialuronico labbra c’è gonfiore, è da considerarsi del tutto normale nelle prime ore.

I risultati estetici conferiti dalle iniezioni non sono permanenti: la sostanza, infatti, si riassorbirà dopo un lasso di tempo variabile dai 3 ai 12 mesi. Dopo questo periodo, è possibile sottoporsi di nuovo al trattamento.

Cosa fare dopo il trattamento

Dopo essersi sottoposti ad un filler acido ialuronico labbra, è importante seguire alla lettera le indicazioni dello specialista, per evitare fastidi.

Nello specifico:

  • Evitare l’esposizione ai raggi solari;
  • Evitare fumo e alcool;
  • Non truccarsi nelle 12 ore successive;
  • Applicare creme e prodotti locali, se consigliato dallo specialista.

Controindicazioni

Parlando di acido ialuronico e controindicazioni, possiamo dire che si tratta di una sostanza del tutto sicura. Le complicanze legate al trattamento sono molto rare e, al massimo, sono di lieve entità e di natura transitoria.

Il trattamento a base di acido ialuronico è controindicato in caso di:

  • Ipersensibilità verso le componenti del filler;
  • Gravidanza e allattamento;
  • Presenza di malattie autoimmuni.

Infine, parlando di filler labbra e costo, non è possibile definire un prezzo standard adatto per tutte, poiché dipende dalla tipologia di trattamento che lo specialista definirà al fine di ottenere un risultato soddisfacente.

Se sogni di rimodellare la tua bocca e spianare le rughe d’espressione con il filler acido ialuronico labbra, affidati al nostro studio dermatologico: ti aspettiamo a Roma, in via Cola di Rienzo 212.

Per prenotare un appuntamento, scrivi una mail su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama lo 06 45471658





Ultime

Pelle e inquinamento: come proteggersi

Noti la pelle più secca e più spenta? I tuoi capelli tendono a cadere? Sai che l'inquinamento ambientale condiziona la salute della pelle e dei tuoi capelli? Scopri subito come proteggerti e conosci più a fondo lo stretto legame che c'è tra pelle e inquinamento!

Molluschi contagiosi: cosa sono e come curarli

Noti delle piccole e strane escrescenze sulla pelle? Ti sembrano verruche? Richiedi il consulto di un medico poiché potrebbe trattarsi di molluschi contagiosi. Di cosa si tratta, quali siano le cause e le terapie, lo scopriremo in questo articolo.

Borse e occhiaie: differenze, cause e rimedi

Soffrite di gonfiore sotto gli occhi? Trovate che sia una caratteristica davvero antiestetica? Volete liberarvene? O ancora non avete ben chiara la differenza tra borse e occhiaie? È innanzitutto fondamentale sapere bene di cosa si tratta per poter prendere i giusti provvedimenti. Inoltre, anche se non si tratta di una patologia grave, è bene tener presente che talvolta potrebbe avere cause organiche da non sottovalutare.