Sei alla ricerca di informazioni sulle cheratosi attiniche?

Con cheratosi attinica o cheratosi solare facciamo riferimento ad una lesione cutanea ruvida, squamosa, in rilievo e di colore bruno-grigiastro che si sviluppa dopo anni di esposizione al sole.

Queste escrescenze della pelle sono di forte interesse medico perché possono sfociare in forme cancerogene come il carcinoma squamocellulare (spinalioma) e carcinoma basocellulare (basalioma).

Per saperne di più continua a leggere la nostra guida: ecco tutto quello che devi sapere sulle cheratosi attiniche.

Identikit della cheratosi attinica e prevenzione cancro della pelle

Dalla cheratosi attinica alla terapia fotodinamica in daylight per la cura, ecco una serie di informazioni utili su questa patologia.

Che cos’è la cheratosi attinica

Come abbiamo accennato, per cheratosi attinica, nota anche come cheratosi solare o cheratosi senile, intendiamo una patologia cutanea che coinvolge le parti del corpo interessate da un'eccessiva esposizione solare ed ai raggi ultravioletti.

Nella fattispecie, queste zone possono essere:

  • Viso;
  • Labbra, in particolare il labbro inferiore;
  • Naso;
  • Orecchie;
  • Dorso delle mani;
  • Avambracci;
  • Cuoio capelluto;
  • Collo.

Individuare e conoscere le cheratosi attiniche è fondamentale perché queste sono delle formazioni precancerose, che possono evolvere in tumore della pelle.

Cause

Come si può intuire da uno dei nomi con cui è nota la patologia (cheratosi solare), le cheratosi attiniche insorgono a causa di un’eccessiva esposizione al sole e ai raggi ultravioletti.

È stato dimostrato che le radiazioni accelerano il fotoinvecchiamento cutaneo, esponendo la pelle non solo alle cheratosi attiniche, ma anche a neoplasie, rughe e lentiggini solari.

Ci sono dei fattori di rischio che possono favorire l’insorgere della malattia, che colpisce prevalentemente:

  • Soggetti con pelle chiara, occhi azzurri o verdi oppure i capelli biondi e rossi;
  • Chi ha subito un trapianto di organi;
  • Chi assume farmaci immunosoppressori;
  • Chi ha una storia clinica con gravi scottature solari;
  • Gli anziani. La malattia, infatti, è nota anche come cheratosi senile.

Manifestazioni e sintomi

Parlando di cheratosi attiniche e sintomi, la malattia si manifesta con la presenza di lesioni cutanee concentrate su zone tradizionalmente fotoesposte.

Solitamente le cheratosi attiniche si manifestano soprattutto a livello del viso (specie in padiglioni auricolari, fronte e labbra), delle gambe, delle braccia, del dorso delle mani e del cuoio capelluto (nei soggetti calvi), ossia, in tutte quelle aree maggiormente esposte al sole.

Le lesioni della cheratosi attinica o discheratosi si presentano come squame eritematose, dal colore normale, pigmentate di giallo o grigiastre ed attorniate da un alone rosso e da teleangectasie.

Tali lesioni possono essere poco visibili, specie nei primi periodi, ma sicuramente rilevabili al tatto, perché le squame sono ruvide e somigliano a delle croste.

Una precisazione importante da fare quando si parla di questa patologia è di non confonderla con le cheratosi seborroiche: queste ultime, infatti, sono delle papule di natura benigna che non evolvono in forme tumorali.

Trattamento e cura: terapia fotodinamica in daylight

La prima cosa da fare quando si sospetta una cheratosi attinica è rivolgersi ad un dermatologo per una diagnosi precisa ed accurata.

La diagnosi differenziale e il trattamento tempestivo delle escrescenze è fondamentale, proprio perché le cheratosi attiniche sono da considerarsi formazioni precancerose. Ciò ovviamente non significa che queste lesioni evolveranno necessariamente in un tumore della pelle: le statistiche ci dicono che circa il 10% dei pazienti affetti da cheratosi attinica sia andato incontro all'evoluzione maligna della patologia.

Parlando di cheratosi attinica e terapia, gli approcci per trattare la malattia possono essere diversi e valutati da uno specialista dermatologo.

Ci sono, infatti, diverse cure per fronteggiare le escrescenze, dalle tecniche invasive a quelle meno invasive. Una tecnica innovativa per la risoluzione della malattia è la terapia fotodinamica in daylight.

Si tratta di una terapia non invasiva volta ad eliminare le forme precancerose della pelle attraverso l’impiego della luce.

La terapia fotodinamica funziona in questo modo: la luce viene assorbita da una sostanza fotosensibile applicata sulla pelle, che individua le cellule malate. Questa sostanza, a contatto con la luce si attiva innescando la reazione fotochimica e la formazione dei ROS (specie reattive di ossigeno che distruggono la cellula all'interno della quale si sono formati). Ciò comporta l’eliminazione delle cellule malate e un corretto trattamento della patologia.

La possibilità di sfruttare la luce solare (day light) per l’attivazione della sostanza (acido metilamino levulinico) permette di applicare il prodotto in ambiente specialistico e poi effettuare una passeggiata all’aperto di due ore, sufficienti per trattare selettivamente le cheratosi visibili ad occhio nudo e quelle non evidenti ( campo di cancerizzazione), con una bonifica completa e duratura dell’area.

Prevenzione

Un’ultima parte di questo approfondimento lo dedichiamo al concetto di prevenzione, fondamentale per evitare di incorrere in patologie cutanee più o meno gravi.

Nel caso delle cheratosi attiniche, puoi seguire questi accorgimenti:

  • Evita l’esposizione selvaggia al sole, soprattutto nelle ore più calde;
  • Applica sempre filtri protettivi sulla pelle adatte al tuo fototipo;
  • Utilizza indumenti protettivi, come il cappello se sei calvo.

Per saperne di più sulle malattie causate dal sole, dai un’occhiata a – Dermatite solare: cause e prevenzione

Hai le idee più chiare sulle cheratosi attiniche e le possibili cure per la patologia?

Se desideri attuare un processo di prevenzione per la cura della pelle o hai notato escrescenze sospette, rivolgiti al nostro Studio: ti aspettiamo a Roma, in via Cola di Rienzo 212.

Per prenotare la tua visita, scrivi una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiama lo 06 45471658